I quartieri a luci rosse di Londra

Londra, il cuore della Vecchia Europa, è una città dai mille volti. Capitale culturale, centro della storia mondiale per svariati secoli, punto di incontro tra persone di tutto il mondo, la città più amata dai giovani (ma non solo) ha anche un’anima trasgressiva e audace.

La scelta di night e in cui trascorrere una serata divertente e piccante è davvero molto ampia; cercheremo qui di indicare i quartieri più caldi di Londra.

Soho

Non si può iniziare una rassegna senza citare Soho, dove scorre la vena bohemien della città. Quartiere eclettico, vivace, simbolo d’accoglienza, Soho è il Red Light District per eccellenza. Tra sexy shop e club dedicati al mondo dell’erotismo, la sensualità è la regina della scena dalle cinque del pomeriggio sino all’alba del giorno dopo. Segnaliamo in particolare Old Compton Street, la strada principale per la concentrazione di locali gay friendly, e il The Way Out Club, considerato il miglior transgender club della capitale.

Piccadilly Circus

Zona capace di combinare sperimentazione e voluttà con un tocco di glamour è quella di Piccadilly. Secondo alcuni fa parte del quartiere Soho, secondo altri è a sé, in tutti i casi è bene sapere che è il naturale prosieguo di Soho, sia per continuità territoriale che per spirito anticonformista e provocatorio. È tra i quartieri più centrali di Londra, e a qualunque ora della notte si troverà tanta gente che affolla le strade e i night.

West End

Altrettanto frizzante è West End, ricco di locali trendy e attenti a selezionare la clientela più esclusiva. Uno su tutti, molto famoso, è il Café de Paris, che ha visto tra i suoi avventori anche Hugh Grant e Kate Moss. Un quartiere chic e in VIP stlyle, lontano dal concetto di divertimento low cost ma certamente imperdibile per un’esperienza multisensoriale unica.

In questi quartieri si trova la più alta concentrazione di locali a luci rosse aperti fino a notte fonda, con una diversificazione tale da accontentare tutti: dal burlesque al peep show, ai tradizionali spogliarelli, ai pub gay passando perfino dai club che offrono un servizio di make up e acconciature per chi vuole, per una notte, sperimentare l’altra faccia della sessualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *